PROGETTO DI SERVICE LEARNIG

  “RETE  DI SCUOLE – APERTA…MENTE INSIEME”

“MEMORIE PER IL FUTURO”:

Il Museo Italo-Ungherese

Storia, memoria e mito di un monumento che parla di pace!

   

PREMESSA

Il Progetto di Service Learnig “MEMORIE PER IL FUTURO”  è nato come prodotto finale dell’accordo di Rete  “Aperta…mente” siglato da Scuole di Primo e Secondo Grado della nostra Città.

La Rete di Scuole aveva come finalità quella di assicurare continuità metodologica/didattica agli alunni nel passaggio tra i diversi ordini di Scuola per favorire il successo scolastico. L’impegno delle Scuole in Rete ha avuto lo scopo di sperimentare strategie operative comuni per ottimizzare le attività di continuità anche attraverso la realizzazione di un curricolo verticale.

Questo ha permesso una preziosa condivisione di buone pratiche e ha attivato virtuosi processi di ricerca, formazione e sperimentazione didattica, contrastando lo svantaggio e favorendo l’inclusione e le pari opportunità educative.

Le Scuole in Rete, attraverso il percorso progettuale realizzato, hanno inoltre potenziato gli strumenti di analisi e rappresentazione dei bisogni formativi sia relativamente al territorio, sia relativamente ai rispettivi bacini di utenza, anche attraverso i momenti periodici di confronto, scambio e riflessione condivisa. Una sfida impegnativa ma feconda di risultati.

Il lavoro, basato su momenti di riflessione comune fra docenti di diversi ordini di Scuola, ha  avuto  lo scopo di:

  1. Armonizzare le esigenze territoriali e didattiche delle rispettive realtà scolastiche che collaborano alla definizione del Curriculo Verticale;
  2. Capire come poter migliorare la qualità delle metodologie e degli itinerari didattici;
  3.  Individuare i traguardi di sviluppo delle       competenze che costituiscono la premessa per il raggiungimento delle otto competenze chiave di cittadinanza, attese a conclusione dell’obbligo di istruzione;
  4. Predisporre una tabella riassuntiva generale, contenente finalità, obiettivi educativi, metodologie ed ogni altro aspetto ritenuto necessario nella definizione dei percorsi didattici in progressione verticale, che travalicano lo stretto ambito della singola disciplina;
  5. Organizzare delle “Lezioni Dimostrative”, che coinvolgano alunni delle classi prime della Scuola Secondaria di II Grado e alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di I Grado, concernenti gli obiettivi minimi delle materie fondamentali del curricolo della Scuola Secondaria di II Grado.

FINALITA’

  1. Autonomia nella elaborazione delle scelte di valori e sviluppo della capacità di adottare comportamenti coerenti anche nel campo dell’orientamento rispetto alle scelte scolastiche e professionali, nonché sviluppo delle capacità valutative e decisionali;
  2. • Apertura alle molteplici istanze culturali e accettazione del diverso educando alla solidarietà e alla tolleranza nei più diversi contesti.

OBIETTIVI

  • Saper operare un corretto approccio ai testi di varia natura.
  • Possedere un lessico adeguato, saper comprendere la terminologia specifica delle varie discipline.
  • Saper rielaborare un testo  e individuarne i contenuti fondamentali.
  • Avvio a uno studio  che consenta una reale assimilazione e non una mnemonica accumulazione di dati.
  • Saper mettere in relazione i contenuti appresi.
  • Sviluppare l’autonomia, il senso di responsabilità e una buona coscienza critica che consenta di costruire una maturità culturale intesa come capacità di rapportare le discipline scolastiche e la vita quotidiana, l’apprendimento e il comportamento.

Le Scuoe in Rete hanno così condiviso molte delle loro attività progettuali riguaranti tematiche diverse come:

  • Lo sviluppo Sostenibile
  • Le STEM
  • La valorizzazione della Storia Locale e del Territorio

Si è deciso quindi di realizzare un prodotto finale che potesse essere un servizio alla comunità e potesse essere declinato in modo trasversale dai diversi ordini di Scuola aderenti alla Rete.

Il principio ispiratore  è stato

Apprendere serve, servire insegna

nella prospettiva che noi consideriamo centrale e strategica in ogni intervento educativo significativo, ovvero quella di una pedagogia che intende affermare l’idea di una Scuola intesa come Palestra di democrazia e di partecipazione attiva e responsabile” il lavoro della Scuola e degli alunni si è  configurato così come sevizio per la collettività, gli  alunni  attraverso la guida dei docenti hanno svolgono attività che li hanno resi  protagonisti, il prodotto del loro impegno  è diventato un servizio per la collettività, ma, nel contempo li ha resi cittadini consapevoli, ascrivendo loro il merito di avere recuperato alla memoria e all’attenzione di tutti una nobile pagina della Storia locale.

Gli alunni hanno  lavorato  infatti alla produzione di notizie e documentazioni che sono stati inserite in un blog che ha raccolto i lavori di tutte le Scuole aderenti al progetto. L’oggetto dell’indagine promossa dalle Scuole in Rete ha riguardato il Museo Italo/Ungherese simbolo di una cultura di pace e di tolleranza.

Il Blog realizzato dagli alunni come prodotto finale del progetto è stato ufficialmente donato al Comune di Vittoria  che lo renderà  visibile e fruibile nella pagina “Vittoria Cultura” dell’Amministrazione Comunale. Il lavoro delle Scuole è diventato così un’occasione di servizio alla comunità nella PROSPETTIVA del SERVICE LEARNIG  come recupero della Memoria e occasione di approfondimento  di una nobile pagina della nostra storia locale che verrà posta all’attenzione dei Cittadini di Vittoria, nel segno di una pedagogia della reciprocità che vogliamo fare nostra e che  promuove un modo diverso  di fare Scuola ovvero quello del prendersi cura e della promozione del bene comune, di una educazione intesa come strumento di trasformazione e di speranza, oltrechè come responsabilità sociale.

  UNITA’ DI APPREDIMENTO    UDA
Denominazione“MEMORIE PER IL FUTURO”: Il Museo Italo-Ungherese Storia, memoria e mito di un monumento che parla di pace!  
ProdottiRealizzazione  di un Blog Web Intitolato: “MEMORIE PER IL FUTURO” –  Il Museo Italo-Ungherese Gli alunni lavoreranno alla produzione di notizie e documentazioni che verranno inserite in un blog che conterrà i lavori di tutte le scuole aderenti al progetto. L’oggetto dell’indagine riguarderà il museo, Italo/Ungheresela; la finalità è quella della valorizzazione della sua storia, del luogo in cui sorge, del recupero della memoria e del significato che lo caratterizza ovvero simbolo del rifiuto di  ogni forma di guerra e di violenza per promuovere una cultura di pace e di tolleranza..  
Competenze Comuni  alle varie Discipline e Competenze di cittadinanza                                        COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti Leggere e comprendere testi di vario tipo Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi   COMPETENZE LOGICHE/MATEMATICHE Tabulazioni dati   COMPETENZA DIGITALE Utilizzare e produrre testi multimediali, realizzazzione di un blog   IMPARARE A IMPARARE Individuare collegamenti e relazioni Acquisire e interpretare l’informazione Organizzare il proprio apprendimento utilizzando varie forme di informazione. Porsi con atteggiamento critico, razionale di fronte alla realtà e ai suoi fenomeni.

COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Collocare l’esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell’ambiente. Il Valore della Memoria Relazione tra Storia locale e Storia universale Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile
ABILITÀ  CONOSCENZE  
Produrre testi corretti e coerenti adeguati alle diverse situazioni comunicative  Strutture e funzioni testuali  
Selezionare e stendere in appunti le informazioni Rielaborarle e stendere tipologie testuali diverse. Tabulare dati.  Tipologie testuali: appunti, verbali, pagine e articoli del blog. Realizzare grafici
Utilizzare il lessico specifico delle varie discipline in relazione al tema del progetto.  Uso consapevole ed appropriato del  lessico
Individuare funzione, scopo e struttura dei testi  Funzione, scopo e struttura testi
Ricavare da fonti diverse (scritte, internet…), informazioni utili per i propri scopi  Metodologie e strumenti di ricerca dell’informazione anche attraverso le TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione): motori di ricerca, interviste, documenti, conferenze di esperti esterni
Confrontare le informazioni provenienti da fonti diverse, scritte ed orali, selezionare criticamente le fonti in base all’attendibilità, alla funzione, al proprio scopo  Metodologie e strumenti di organizzazione delle informazioni: sintesi, scalette, tabelle Natura delle fonti (istituzionali, associative, articoli di giornale, testimonianze). Pluralità delle fonti. Scopo dell’indagine.
Utilizzare gli strumenti di comunicazione Web Interagire nelle comunicazioni virtuali nel web 2.0  Strumenti nel Web Regole delle piattaforme utilizzate (blog, socialnetwork)
Formulare domande da porre agli esperti per eventuali incontri o   conferenze  Quesiti e domande  

UTENTI

Allievi classi ponte

PREREQUISITI

Capacità di stendere testi

Conoscenze storiche di base (La prima metà del ‘900 – Storia locale)

Elementi di base di educazione alla cittadinanza (Dichiarazione dei Diritti Umani)

Conoscenze di base del pc e dei browser in uso, della ricerca in internet e della formattazione degli oggetti.  

TEMPI

Secondo quadrimestre

ESPERIENZE ATTIVATE

 Consegna agli studenti e discussione iniziale

 Stabilire connessioni tra la Storia universale e la Storia locale

Riflessione sulla Dichiarazione dei Diritti umani (Storia e valori)

Comunicare, discutere e confrontarsi in classe e nel Social network

Utilizzo di Google Drive per elaborazione e stesura di testi e appunti

Progettazione e realizzazione del Blog Web sul tema del dovere della memoria.

Conferenza di esperti sui diritti umani e il valore della pace (formulazione delle domande)

Preparazione alla conferenza e/o evento di cui saranno protagonisti gli alunni.

Realizzazione di pagine e articoli

METODOLOGIA

Lezione frontale

Ricerca e produzione di contenuti nel Web

Interazioni nel social network

Lavoro individuale di ricerca a casa e in classe

Cooperative learning. La ricerca e il lavoro in gruppo avverranno assegnando un ruolo definito ad ogni componente: coordinatore, verbalizzante, custode dei tempi e osservatore delle relazioni e, nella maggior parte dei casi, ripartendo il lavoro tra i membri del gruppo.

Studio di casi.

RISORSE UMANE

Docente di lingua e letteratura italiana e Storia

Docente di diritto

Docente di lingue straniere

Docenti di matematica

Docente di Informatica

STRUMENTI

Laboratorio d’informatica

Documenti e/o video

Internet e Web (blog)

VALUTAZIONE COMPITO

I prodotti e i processi verranno valutati in itinere, mediante griglie collegate alle competenze chiave previste dall’UdA